Coronavirus, Porzi (Pd): "Azioni congiunte per limitare infiltrazioni malavitose"

April 6, 2020

Perugia, 6 aprile 2020 – “Servono interventi coordinati tra Istituzioni locali, forze politiche e sindacali, al fine di far fronte ai tentativi di infiltrazione delle attività criminali e mafiose in un momento di crisi per l’economia, dovuta allo stop imposto dalle misure di contenimento del contagio per il coronavirus”. A chiederlo un ordine del giorno proposto dalla consigliera Donatella Porzi (Pd) e firmato anche da Tommaso Bori, Michele Bettarelli, Fabio Paparelli e Simona Meloni (Partito Democratico), Andrea Fora (Patto Civico), Vincenzo Bianconi (Gruppo Misto) e Thomas De Luca (Movimento cinque stelle). 

 

“Con il prolungarsi della fase di lockdown – dice Porzi – , si fanno sempre più attuali gli allarmi lanciati dal dipartimento di Pubblica sicurezza diretto da Franco Gabrielli, dal procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri, dal procuratore generale di Perugia Fausto Cardella e dal procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho. L’eventualità è che lo stop prolungato determini una crisi di liquidità delle imprese, offrendo così una occasione alle attività criminali per infiltrarsi e determinare il futuro dell’economia della nostra regione. Le mafie infatti, ricordava De Raho proprio ieri in una intervista, si inseriscono quando c’è difficoltà e iniziano partendo dal costruirsi un consenso sociale”.

 

“Le Istituzioni preposte – prosegue Porzi – devono alzare le antenne e costruire gli anticorpi della società. Devono prevedere aiuti economici senza burocrazia, pretendendo però una seria rendicontazione. Lo Stato deve accompagnare senza difficoltà e controllare. Il nemico, in questo caso, ha la capacità di nascondersi nelle pieghe delle attività economiche e sociali, anche in regioni che hanno un livello di legalità alto, come la nostra. Esposte particolarmente tutte le attività legate al turismo, alla ristorazione e all’edilizia, ma anche tutti quei lavoratori in nero, che rischiano di trovarsi senza sussidi e senza stipendio”. 

“Dall’Umbria – conclude Porzi – deve partire una risposta pronta sull’argomento, dobbiamo dare l’esempio. La nostra proposta di ordine del giorno sarà inviata per essere condivisa anche sul tavolo nazionale al Coordinamento delle commissioni e degli osservatori regionali sul contrasto della criminalità organizzata e della promozione della legalità. Ho avuto l’onore di guidare fino allo scorso ottobre questo organismo che oggi è presieduto dal presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala”. 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

"Non ho paura delle parole dei violenti, ma del silenzio degli onesti."
(Martin Luther King)

  • Facebook Clean Grey
  • Instagram Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey